Istituto Comprensivo "Alda Costa"

Vigarano Mainarda (FE)

Progetti d'Istituto

L'Istituto Comprensivo assume come proprie una serie di attività progettuali per rispondere alla mission inserita nel POF.
 
                                      LA NOSTRA PROGETTAZIONE

La progettazione è un processo circolare che vede l'organizzazione, la realizzazione e la valutazione agire secondo un'ottica sistemica per la quale le diverse parti suddette promuovono un dialogo di azione costante e sistematico atto alla realizzazione del progetto. In tale ottica la parte relazionale ha un'importanza rilevante che guarda alla condivisione della mission che ogni progetto detiene come valore aggiunto insito nelle azioni umane. La stesura di un Progetto, atto alla realizzazione di un intervento formativo, si configura come un processo che segue diverse tappe di attuazione.

La prima tappa corrisponde all'ideazione dove una o più persone ipotizzano di attivare un'iniziativa;

la seconda tappa corrisponde alla attivazione:

  • ricerca delle risorse disponibili umane, finanziarie, strumentali
  • identificazione dei ruoli dei componenti
  • identificazione della situazione e delle strategie d'intervento
  • condividere il progetto tra i soggetti protagonisti e l' eventuale committenza;

la terza tappa si cerca di pronosticare i tempi, le necessità tecniche e materiali per rispondere adeguatamente alle fasi operative;

la quarta tappa vede la realizzazione dell'intervento dove in itinere si attivano gli aggiustamenti necessari alla messa in opera del progetto stesso;

la quinta tappa realizza la valutazione / verifica finale.

Le dimensioni organizzative e relazionali/emotive fungono da substrato nelle diverse tappe di realizzazione dove i processi di mediazione e negoziazione dovrebbero trovare asilo permanente al fine di sviluppare le buone pratiche all'interno dello svolgimento del progetto. Per di sviluppare il senso operazionale delle fasi di progettazione tutti i componenti dell'intervento formativo, progettisti e destinatari, assumono una visione dinamica e flessibile che permette di adeguare le fasi progettuali al contesto, ai bisogni espressi dai componenti, alla risoluzione delle eventuali problematiche che si possono incontrare durante il percorso per la piena realizzazione di un progetto formativo che guardi alle diverse dimensioni dell'apprendimento e che poggi su un'ottica interdisciplinare. Modi, tempi di intervento, ruoli, risorse sono i presupposti chiave messi in atto al fine di non incorrere in aspetti riduzionistici e/o di difficile interpretazione. Il dialogo continuo fatto di integrazioni, modifiche, confronti attraverso la costante interconnessione tra progettazione e valutazione, rappresenta il veicolo di buone prassi per l'attuazione di ogni progetto. E’ contemplata la presenza di esperti esterni nelle classi e che collaborano con l'equipe pedagogica di docenti che apre ad un lavoro di ricerca e collaborazione con altre agenzie sul territorio.

 

 

                        QUADRO RIASSUNTIVO PROGETTI ANNO SCOLASTICO 2018/2019

 

Nel seguente prospetto sono elencati tutti i progetti che si svolgono nel nostro istituto.

Per comodità di lettura sono state colorate le parti della progettazione d’istituto seguendo la legenda  sotto riportata.

Le parti bianche sono riferite a progetti di classe, di sezione o di plesso come indicato. 

Ed. alla salute

 

Continuità/ Orientamento

 

Innovazione didattica

 

Ed. legalità

 

Ed Musicale

 

 

MACROAREA 1 COMPETENZA ALFABETICA FUNZIONALE

Macro-obiettivi

Scuola dell’infanzia

Scuola primaria

Scuola secondaria

Sviluppare la capacità di ascolto

-Comprendere

semplici messaggi

-Comprendere il significato di una comunicazione orale.

-Comprendere testi orali anche di media complessità, identificandone la struttura  e lo scopo comunicativo.

Sviluppare la capacità di parlare

-Comunicare

in modo chiaro e corretto

-Esprimersi in modo corretto e pertinente all’argomento proposto.

-Strutturare una comunicazione espositivo- argomentativa efficace utilizzando un  lessico ed un registro stilistico adeguato al contesto comunicativo.

Sviluppare l’abilità di lettura

-Leggere ed interpretare immagini, situazioni, simboli, disegni, ecc...     

-Leggere in maniera espressiva testi di vario tipo  comprendendo le intenzioni comunicative dell’autore e le caratteristiche dei vari generi.

-Desumere il significato dei termini dal contesto.

-Accrescere la “voglia” di leggere.

-Leggere in modo autonomo per reperire informazioni esplicite ed implicite.

-Leggere ad alta voce in modo corretto ed espressivo comprendendo termini meno usuali e specifici.

-Stimolare l’interesse per i libri  e la capacità di esprimere opinioni personali.

Sviluppare la capacità di scrittura

-Orientarsi all’interno del foglio.

-Pianificare e scrivere testi coesi, aderenti alla traccia, usando un lessico appropriato ed una sintassi corretta.

-Progettare e scrivere in modo autonomo testi di vario genere per esprimere opinioni personali.

-Conoscere ed applicare le regole grammaticali in modo corretto.

TITOLO PROGETTO

Pdm

Tipologia progetto

Docente referente

(e firma)

Classi coinvolte

Esperti esterni

Tempi

 

Torneo di lettura

1

3

Istituto

(Continuità)

Scabbia Daniela

I A – I B – I C – III B- III C- IV A- IV C- V A- V B – V C primaria Vigarano M.

I A- I B primaria Mirabello

I A – I B secondaria Vigarano M.

No

Tutto l’anno

Incontro conclusivo: fine maggio.

 

CresciAMO leggendo

1

3

Istituto

(Continuità)

Scabbia Daniela

1 A-B-C primaria Vigarano

1 A- B secondaria Vigarano

Comitato genitori

Tutto l' anno (giornate e orari da concordare)

 

Parolandia

1

3

Classe

Primaria Vigarano M.

Testoni Sonia M.O.

IV - C

La Grande Fabbrica delle Parole” incontro con l’autore

Non indicati

 

Diamo vita a una storia:”Tazzim e il villaggio dei sorrisi”

3

Plesso primaria Vigarano M.

Buso Raffaela

III B - III C

No

Novembre – Dicembre 2018:  1 ora alla settimana in ogni classe.

 

Biblioteca

1

3

Plesso secondaria Vigarano M.

Pavani Monica, Simoncini Daniela

Tutte le classi

No

Da Ottobre a Maggio

 

Biblioteca

1

3

Plesso secondaria Mirabello

Vancini Elena

Tutte le classi

Personale biblioteca

Tutto l’anno

 

Progetto 5

1

Plesso infanzia Vigarano M.

Malaguti Daniela

Bambini di 5 anni

No

Intero anno scolastico: martedì e mercoledì dalle h. 10.30 alle h. 12.00.

 

Identificazione precoce

1

Plessi primaria di Vigarano M. e Mirabello

Maia Vittoria

Classi prime e seconde

Collaborazione con gruppo provinciale di Ferrara e con il prof. Lodi Daniele

Da Gennaio a Maggio

 

Ca.Sco.

1

Plesso Mirabello

Spiga Costanza

Gruppo di alunni con BES selezionato a cura dei Coordinatori dei CdC.

Associazione Dislessia, Cooperativa Camelot.

Da Novembre ad Aprile

 

Consolidamento Propedeutico alle Prove Invalsi

2

Plessi secondaria Vigarano M. e Mirabello

Freddi Mirca

Classi terze

No

Febbraio- Marzo 2019

 
                     

 

MACROAREA 2 COMPETENZA MULTILINGUISTICA

Macro-obiettivi

Scuola dell’infanzia

Scuola primaria

Scuola secondaria

Sviluppare la capacità di ascolto

-Riconoscere i principali suoni della lingua inglese.

-Comprendere brevi messaggi orali relativi ad ambiti familiari.

-Comprendere oralmente i punti essenziali di testi in lingua standard su argomenti familiari o di studio che si affrontano normalmente a scuola e nel tempo libero.

-Comprendere spiegazioni attinenti a contenuti di studio di altre discipline e collaborare con i compagni nella realizzazione di attività e progetti.

Sviluppare la capacità di parlare

-Produrre semplici frasi e rispondere a domande semplici relative a se stessi ed al proprio contesto di vita, rispettando la pronuncia e l’intonazione.

-Comunicare in modo comprensibile, in scambi di informazioni semplici e di routine.

-Dscrivere oralmente situazioni, raccontare avvenimenti ed esperienze personali, esporre argomenti di studio.

-Interagire con uno o più interlocutori in contesti familiari e su argomenti noti.

Sviluppare l’abilità di lettura

 

-Comprendere brevi messaggi scritti.

-Leggere e comprendere semplici testi con diverse strategie adeguate allo scopo.

Sviluppare la capacità di scrittura

 

-Descrivere per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto, del proprio ambiente ed elementi riferiti a bisogni immediati.

-Scrivere semplici testi e comporre brevi lettere o messaggi rivolti a coetanei e familiari.

-Rispondere a domande relative ad un testo.

Stimolare l’interesse per la cultura, la storia e le convenzioni sociali “altri”

-Comprendere, memorizzare, ripetere vocaboli e semplici frasi nella lingua inglese (saluti e presentazione, colori, numeri, animali della fattoria…) con pronuncia e intonazione corretta.

-Individuare alcuni elementi culturali, cogliendo rapporti tra usi della lingua straniera e forme linguistiche.

-Individuare elementi culturali veicolati dalla lingua materna o di scolarizzazione e  confrontarli con quelli veicolati dalla lingua straniera, con atteggiamento positivo.

-Riflettere su culture e codici verbali diversi.

TITOLO PROGETTO

Pdm

Tipologia Progetto

Docente referente

(e firma)

Classi coinvolte

Esperti esterni

Tempi

 

Lettore madrelingua inglese e francese

1

2

3

Plessi scuole secondarie                                     Vigarano M. e Mirabello

Menegatti Sandra

Primariamente classi terze, ma con la possibilità di estendere ore di lezione anche alle classi seconde e prime

Lettori madrelingua nominati per bando

Periodo e durata da definire.

Lezione frontale in orario curricolare, con esperto madrelingua, in compresenza con il docente di lingua straniera.

 

Bonjour Les Enfants

1

Istituto

(Continuità)

Ferri Laura

Classi quinte Scuola Primaria Vigarano M.

No

Un’ora e mezza per ogni classe nel  II quadrimestre.

 

Trinity con supporto di Lettore Madrelingua

1

2

3

Plessi secondarie Vigarano M. e Mirabello

Menegatti Sandra

Tutti

Lettori madrelingua nominati per bando

Lezioni pomeridiane extra curriculari da Marzo a Maggio, per un numero di ore da 20 a 100.

 

L2 Infanzia Vigarano

3

Plesso Infanzia Vigarano M.

Giacinti Donatella

Bambini di 5 anni

Insegnante esterno di lingua inglese

Gennaio – Maggio 2019

 

L2 Infanzia Mirabello

3

Plesso Infanzia

Straccini Patrizia

Bambini di 4 e 5 anni

Docente esterno

Gennaio – Maggio 2019

 

CLIL

1

2

3

Plessi secondarie Vigarano M. e Mirabello

Menegatti  Sandra

Pavani Monica

Tutti gli alunni

No

Da definire

 

Consolidamento Propedeutico alle Prove Invalsi

2

Plessi secondaria Vigarano M. e Mirabello

Freddi Mirca

Classi terze

No

Febbraio- Marzo 2019

 
                     

 

MACROAREA 3 COMPETENZA MATEMATICA (A) E IN SCIENZE, TECNOLOGIE E INGEGNERIA (B)

Macro-obiettivi

Scuola dell’infanzia

Scuola primaria

Scuola secondaria

A

Sviluppare il pensiero matematico e risoluzione di problemi in situazioni quotidiane

-Valutare, confrontare e riconoscere piccole quantità utilizzando simboli semplici a partire da situazioni concrete.

-Riconoscere grandezze numeriche ed utilizzare con sicurezza tecniche e procedure di calcolo scritto e mentale.

-Utilizzare concretamente le tecniche, le procedure e le proprietà di calcolo aritmetico, scritto e mentale,  le diverse forme di rappresentazione e sa passare da una all’altra anche in contesti reali.

B

Osservare e comprendere fatti e fenomeni in situazioni reali

-Osservare con l’impiego di tutti i sensi la realtà circostante.

-Osservare e analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale  e alla vita quotidiana.

-Osservare e comprendere fatti e fenomeni in situazioni reali o riprodotte in laboratorio.

Descrivere i fenomeni in modo autonomo, utilizzando la terminologia specifica, anche con sussidi didattici

-Descrivere le osservazioni e le esperienze utilizzando un linguaggio semplice ma appropriato.

-Descrivere le osservazioni e le esperienze utilizzando un linguaggio appropriato

-Descrivere i fenomeni in modo autonomo, utilizzando il linguaggio specifico.

-Utilizzare gli strumenti idonei della disciplina.

Riconoscere ed analizzare i meccanismi di funzionamento della natura e degli esseri viventi,

-Assumere autonomamente atteggiamenti di cura del proprio corpo e dell’ambiente scolastico, sociale e naturale.

-Assumere autonomamente atteggiamenti di cura del proprio corpo e dell’ambiente scolastico, sociale e naturale utilizzando il patrimonio di conoscenze scientifiche acquisito.

-Utilizzare il proprio patrimonio di conoscenze per comprendere le problematiche scientifiche di attualità e per assumere comportamenti responsabili in relazione al proprio stile di vita, alla promozione della salute e all’uso delle risorse.

assumendo comportamenti responsabili e consapevoli

-Riconoscere se un comportamento è positivo o dannoso in relazione a se stessi, agli altri, all’ambiente di vita.

-Riconoscere se un comportamento è positivo o dannoso in relazione a se stessi, agli altri, all’ambiente di vita.

-Intraprendere, anche insieme a compagni di classe, azioni positive.

-Riconoscere le principali interazioni tra mondo naturale e comunità umana, individuando alcune problematicità dell’intervento antropico negli ecosistemi.

Sviluppare autonomamente schematizzazioni, modelli, formalizzazioni logico-matematiche dei fatti e dei fenomeni, applicandole anche alla vita quotidiana

 

-Produrre semplici modelli o rappresentazioni grafiche utilizzando elementi del disegno o strumenti multimediali.

-Rilevare dati significativi, analizzarli e sviluppare ragionamenti sugli stessi, utilizzando consapevolmente rappresentazioni grafiche e strumenti di calcolo.

-Riconoscere e risolvere problemi di vario genere, individuando le strategie appropriate, giustificando il procedimento seguito.

Progettare e realizzare semplici manufatti e/o prodotti multimediali spiegando le fasi di esecuzione   

-Manipolare oggetti di uso quotidiano.

-Smontare e rimontare giocattoli.

-Progettare e costruire semplici modelli seguendo istruzioni.

-Spiegare il percorso di produzione/esecuzione di un manufatto.

-Progettare e realizzare rappresentazioni grafiche o infografiche, utilizzando elementi del disegno tecnico o altri linguaggi multimediali e di programmazione.

-Utilizzare adeguate risorse materiali, informative e organizzative per la progettazione e la realizzazione di semplici prodotti, anche di tipo digitale.

-Utilizzare procedure ed istruzioni tecniche per eseguire, in maniera metodica e razionale, compiti operativi complessi, anche collaborando e cooperando con i compagni.

-Spiegare, utilizzando un linguaggio specifico, le fasi di produzione/esecuzione di un prodotto.

Individuare e comprendere le potenzialità, i limiti e i rischi dei cambiamenti determinati dall’attività umana e nell’uso delle tecnologie, con particolare riferimento al contesto produttivo, culturale e sociale in cui vengono applicate.

-Sviluppare atteggiamenti di curiosità e di osservazione di oggetti di uso comune.

-Distinguere e individuare le caratteristiche degli oggetti e dei materiali di uso quotidiano attraverso i sensi.

-Distinguere materiali, caratteristiche e funzioni di oggetti e attrezzi di uso comune.

-Riconoscere e identificare nell’ambiente elementi e fenomeni di tipo artificiale.

-Conoscere e utilizzare semplici oggetti e strumenti di uso quotidiano e spiegarne il funzionamento.

-Ricavare informazioni utili leggendo etichette, volantini o altra documentazione tecnica e commerciale.

-Conoscere alcuni processi di trasformazione di risorse e del relativo impatto ambientale.

-Iniziare a riconoscere le caratteristiche, le funzioni e i limiti della tecnologia attuale.

-Conoscere e utilizzare oggetti, strumenti e macchine di uso comune classificandoli e descrivendone la funzione in relazione alla forma, alla struttura e ai materiali.

-Conoscere i principali processi di trasformazione di risorse o di produzione di beni e riconoscere le diverse forme di energia coinvolte.

-Ricavare dalla lettura e dall’analisi di testi o tabelle informazioni sui beni o sui servizi disponibili sul mercato, in modo da esprimere valutazioni rispetto a criteri di tipo diverso.

-Descrivere ed interpretare in modo critico alcune opportunità, ma anche impatti e limiti delle attuali tecnologie sull’ambiente e sulla vita dell’uomo.

-Ipotizzare le possibili conseguenze di una decisione o di una scelta di tipo tecnologico, riconoscendo in ogni innovazione opportunità e rischi.

 

TITOLO PROGETTO

Pdm

Tipologia Progetto

Docente referente

(e firma)

Classi coinvolte

Esperti esterni

Tempi

 
 

L’ape sul fiore

3

Istituto

(Ed. alla salute)

Ottaviano Antonella

Classi quinte della scuola primaria di Vigarano M. e classi quinte di Mirabello

Chiara Natali e Sandro Mastellari

Il progetto sarà svolto in tempi diversi sui due plessi. Si prevedono 3 incontri con gli alunni e un incontro di presentazione per le famiglie.

 
 

Educazione alimentare

3

Istituto

(Ed. alla salute)

Brunelli Elena: referente di Ed. alla salute per l’Istituto.

Laudani Maria e Munari Martina: referenti di Ed. alla salute plesso Mirabello

Plesso sec. Mirabello

Classi seconde

Esperti di ATTIVAMENTE COOP RENO

II quadrimestre

 
 

Educazione alimentare

3

Istituto

(Ed. alla salute)

Brunelli Elena: referente di Ed. alla salute per l’Istituto.

Plesso secondaria Vigarano M.

Classi seconde

Dott.ssa Chiffi

Indicativamente II quadrimestre

 
 

Adolescenti, Sessualità e Dipendenze

3

Istituto

(Ed. alla salute)

Brunelli Elena: referente di Ed. alla salute per l’Istituto,

Laudani Maria e Munari Martina: referenti di Ed. alla salute plesso Mirabello.

Plesso secondaria Mirabello

Classi terze

Psicologa di Spazio Giovani di Bondeno, dott.ssa Bertolotti Nadia ed, eventualmente, se disponibile in quella giornata, intervento di una ostetrica.

II quadrimestre

 
 

Adolescenti, Sessualità e Dipendenze

3

Istituto

(Ed. alla salute)

Brunelli Elena: referente di Ed. alla salute per l’Istituto,

Camoriano Claudia: referente di Ed. alla salute plesso Vigarano M.

Plesso secondaria Vigarano M.

Classi terze

Psicologa di Spazio Giovani di Bondeno, dott.ssa Bertolotti Nadia ed, eventualmente, se disponibile in quella giornata, intervento di una ostetrica.

I quadrimestre

 
 

Progetto Primo Soccorso

3

Istituto

(Ed. alla salute)

Brunelli Elena: referente di Ed. alla salute per l’Istituto,

Laudani Maria e Munari Martina: referenti di Ed. alla salute plesso Mirabello.

Plesso secondaria Mirabello

Classi terze

Personale del 118

II quadrimestre

 
 

Consolidamento Propedeutico alle Prove Invalsi

2

Plessi secondaria Vigarano M. e Mirabello

Freddi Mirca

Classi terze

No

Febbraio- Marzo 2019

 
                       

 

MACROAREA 4 COMPETENZA DIGITALE

Macro-obiettivi

Scuola dell’infanzia

Scuola primaria

Scuola secondaria

Utilizzare le più comuni tecnologie, in particolare quelle dell’informazione e della comunicazione, individuando le soluzioni potenzialmente utili ad un dato contesto applicativo

-Utilizzare le nuove tecnologie per eseguire giochi ed esercizi di tipo logico-matematico, linguistico e grafico con la supervisione e le istruzioni dell’insegnante.

-Utilizzare le TIC per lavorare con testi, immagini, suoni al fine di rappresentare e comunicare idee.

-Utilizzare diverse forme espressive dal testo alla tabella, dall'immagine al suono.

-Conoscere gli elementi basilari che compongono un computer e le relazioni essenziali fra di essi.

-Conoscere le funzioni principali e il funzionamento elementare del computer e della LIM.

-Avviare alla conoscenza di Internet per scopi di informazione, comunicazione, ricerca e svago.      

-Scegliere il mezzo di informazione/comunicazione più utile ed efficace  per organizzare, classificare, gestire e presentare un lavoro.

-Progettare e svolgere lavori, in gruppo, descrivendo le operazioni compiute.

-Utilizzare programmi per elaborare mappe utili per lo studio.

-Riconoscere che le informazioni possono essere presentate in forme diverse e provenire da fonti differenti.

-Conoscere gli strumenti, le funzioni e la sintassi di base dei principali programmi di elaborazione di dati.

-Cercare, selezionare, scaricare e rielaborare informazioni su Internet per scopi educativi, di comunicazione, ricerca e svago.      

Essere consapevole delle potenzialità, dei limiti e dei rischi dell'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, con particolare riferimento al contesto produttivo, culturale e sociale in cui vengono applicate

-Riconoscere i possibili rischi fisici nell'utilizzo di apparecchi elettrici ed elettronici.

-Riflettere e individuare i rischi fisici nell'uso di apparecchiature elettriche ed elettroniche e i possibili comportamenti preventivi.

-Individuare i rischi nell’utilizzo della rete Internet e attivare alcuni comportamenti preventivi e correttivi.

-Riflettere in modo critico sulle esperienze con le TIC sia all'interno della scuola sia all'esterno (uso della classe virtuale).

-Collegare modalità di funzionamento degli apparecchi elettronici con le conoscenze tecnologiche acquisite.

-Conoscere le procedure di utilizzo sicuro e legale di reti informatiche per ottenere dati e comunicare.

-Riconoscere potenzialità e rischi connessi all’uso delle tecnologie più comuni, anche informatiche.

-Essere consapevoli dell'impatto dei propri comportamenti negli ambienti social sui sentimenti altrui.

TITOLO PROGETTO

Pdm

Tipologia Progetto

Docente referente

(e firma)

Classi coinvolte

Esperti esterni

Tempi

Monta, gioca, scopri

1

3

Plesso primaria MIrabello

Ottaviano Antonella

Classi IV e V

No

Tutto l’anno

Educazione digitale

1

3

Plesso secondaria Vigarano M.

Gavioli Virna

Una classe seconda

No

Gennaio-Maggio 2019

Coding

1

Plesso Primaria              Vigarano M. e Mirabello       

Scabbia Daniela

Vigarano M.: (I  A-B-C, II  A-B-C, III B-C, V A)

Mirabello: (I A, IV A, V B)

No

Ottobre 2018- Maggio 2019

                   

 

MACROREA 5 COMPETENZA PERSONALE, SOCIALE, CAPACITÀ DI IMPARARE AD IMPARARE

Macro-obiettivi

Scuola dell’infanzia

Scuola primaria

Scuola secondaria

Essere  consapevole del proprio corpo, del proprio esistere, dei propri pensieri, delle proprie emozioni, dei propri comportamenti e del significato di ciò che si compie.

-Manifestare il senso dell’identità personale, attraverso l’espressione consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti.

-Riflettere sui propri diritti e sui diritti degli altri.

-Porre domande sui temi esistenziali e religiosi, sulle diversità culturali, su ciò che è bene o male, sulla giustizia.

-Assumere comportamenti corretti per la sicurezza, la salute propria e altrui e per il rispetto delle persone, delle cose.

-Riflettere sui propri diritti e sui diritti degli altri, sui doveri, sui valori, sulle ragioni che determinano il proprio comportamento.

 

Essere consapevole delle proprie capacità e delle proprie strategie di apprendimento.

-Individuare e i compiti da svolgere sulla base delle consegne fornite dall’adulto

-Individuare il materiale occorrente per le varie attività.

-Riconoscersi e agire come persona in grado di intervenire sulla realtà apportando un proprio originale e positivo contributo.

 

Imparare a portare avanti progetti gestendo incertezze,  difficoltà e insuccessi.

-Porre domande sui motivi degli insuccessi, delle difficoltà.

-Risolvere piccoli problemi legati all’esperienza personale  chiedendo aiuto dei compagni o degli adulti.

-Utilizzare le informazioni possedute per risolvere semplici problemi d’esperienza quotidiana legati al vissuto diretto.

 

Collaborare con gli altri attraverso atteggiamenti positivi di accoglienza,  rispetto e tolleranza.

-Ascoltare  le idee degli altri e discuterne con atteggiamento di rispetto.

-Riflettere, confrontarsi, ascoltare, discutere con gli adulti e con gli altri bambini, tenendo conto del proprio e dell’altrui punto di vista, delle differenze rispettandoli.

-Sviluppare modalità consapevoli di esercizio della convivenza civile, di consapevolezza di sé, rispetto delle diversità, di confronto responsabile e di dialogo; comprendere il significato delle regole per la convivenza sociale e rispettarle.

TITOLO PROGETTO

Pdm

Tipologia Progetto

Docente referente

(e firma)

Classi coinvolte

Esperti esterni

Tempi

Orientamento

3

Plessi secondaria di Vigarano e Mirabello

Brunello Anna

Plessi sec.  di Mirabello e Vigarano M.

Classi terze

Eventualmente gli alunni delle altre classi a discrezione dei docenti interessati

Prof. Andrea Bregoli per somministrazione ed interpretazione di test psico-attitudinali agli alunni delle classi terze.

Docenti referenti per l’Orientamento delle Scuole Secondarie di secondo grado

Tutto l’anno scolastico, in modo più consistente da Ottobre 2018 a Gennaio 2019

Un ponte verso il futuro

1

Istituto

(Orientamento)

Pico Sonia

Scuola secondaria Mirabello e Vigarano Mainarda

No

Tutto il percorso scolastico triennale della secondaria.

Progetto Continuità

 

Istituto

Mancini Donatella

Tutti i plessi di ogni ordine

No

Tutto l’anno scolastico

A caccia dell’orso

 

Istituto

(Continuità)

Giacinti Donatella

Nido- Infanzia di Vigarano Mainarda e Mirabello

No

Da Dicembre a Maggio

Letterello un paese colorato

3

Istituto

(Continuità)

Mancini Donatella

Plessi infanzia e primaria

VigaranoM. Mirabello e Vigarano P.

No

Aprile- Maggio

Tennis per tutti

1

Istituto

(Continuità)

Maisto Valentina, Vallieri Simone

Plessi primaria di Vigarano Mainarda e Mirabello

No

Gennaio-Febbraio

Uguale ed opposto

3

Plesso

Maisto Valentina

Scuola secondaria Mirabello e Vigarano Mainarda

Istruttori ASS. Uastamasta A.S.D

2-3 lezioni

Un salto, un gioco, un perchè

3

Plesso Infanzia Mirabello

Straccini Patrizia

Tutti i bambini

Esperto  psicomotricista

Ancora da definire

Impariamo a essere felici

3

Classe primaria

Vigarano M.

Cia Sandra

II  C

No

Intero anno scolastico. Ogni settimana 2 ore pomeridiane il mercoledì pomeriggio oltre a più sporadici approfondimenti tematici durante le ore di religione il mercoledì mattina.

Sport e Scuola

3

Plessi primaria

Vigarano M. Mirabello

Gavioli Virna, Soriani Nicoletta

Tutte le classi

Esperti appartenenti alle varie società sportive del territorio.

CONI (solo scuola primaria di Vigarano Mainarda)

Tutto l’anno scolastico

Campionati Sportivi Studenteschi

1

Plessi secondaria di Vigarano e Mirabello

Maisto Valentina

Tutte le classi

No

Le lezioni saranno svolte durante l’anno scolastico in preparazione alla manifestazioni programmate dal Coordinatore Territoriale di Educazione Fisica.

Tennis

1

Plessi secondaria di Vigarano M.e Mirabello

Maisto Valentina

Tutte le classi

Maestri di tennis

3-4 lezioni da concordare

Progetto Adolescenti

1

Plessi  secondaria di

Vigarano M.  e                                             Mirabello 

Caricato Silvia, Ferri Laura

Alunni, di tutte le classi, a rischio di dispersione scolastica

Servizi Sociali di Cento, Educatori

Durata annuale, da Ottobre a Giugno e frequenza di tre pomeriggi settimanali.

Le attività si svolgeranno in orario extrascolastico.

Punto di vista

1

3

Plessi secondaria di

Vigarano M.  e                                             Mirabello 

Pavani Monica

Cerveglieri Cristina

Alunni di tutte le classi,

genitori degli alunni,

equipe pedagogiche.

Collaborazione con l’operatrice di Promeco (della Cooperativa “Piccolo Principe”), dott.ssa Serena Sprocati

Da Settembre a Maggio per un totale di 100 ore.

LudicaMente

1

Classe

Spiga

Costanza

Alcuni alunni classe I G

Non sono previsti esperti esterni.

Da Novembre 2018 a Maggio 2019

Scuola a casa

1

3

Classe secondaria Vigarano M.

Zanella Cecilia

Un alunno

Educatore comunale,

equipe di neuropsichiatria.

Tutto l’anno

Sperimentazione Metodo Feuerstein

1

3

Istituto

Simoncini Daniela

Classi III B e III C, V B  primaria di Vigarano M., classe V B  primaria di Mirabello, Classe I B  sec. Vigarano M.

Chicco Chiara

I quadrimestre

                   

 

MACROAREA 6 COMPETENZA IN MATERIA DI CITTADINANZA

Macro-obiettivi

Scuola dell’infanzia

Scuola primaria

Scuola secondaria

 

Conoscere i diversi tipi di Istituzioni nazionali ed internazionali che si sono succedute nel tempo e le norme di convivenza civile.

-Conoscere e rispettare le regole  nella relazione con gli altri.

-Conoscere le norme di civile convivenza ed agire nel loro rispetto.

-Essere consapevoli dell’importanza delle norme di civile convivenza ed agire nel loro rispetto anche in una società complessa.

-Collocare in un corretto quadro spazio-temporale le diverse istituzioni ed organizzazioni studiate.

 

Utilizzare consapevolmente le conoscenze acquisite sia per stabilire con gli altri un rapporto basato sul rispetto e la collaborazione, anche per formulare una valutazione personale su vicende del passato.

-Conoscere e rispettare le regole  nella relazione con gli altri nei vari contesti.

-Distinguere i comportamenti corretti e quelli scorretti in rapporto a vari contesti.

-Formulare una valutazione personale su istituzioni, valori, problemi del passato.

-Utilizzare le relazioni stabilite per comprendere opinioni e culture diverse e per stabilire un rapporto con gli altri basato sulla collaborazione.

 

Operare attivamente confronti tra le varie epoche e civiltà storiche; cogliere con consapevolezza cause ed effetti, differenze ed analogie, per comprendere opinioni e culture diverse e capire i problemi fondamentali del mondo contemporaneo.

-Riconoscere i mutamenti attraverso il passare del tempo.

-Riconoscere analogie e differenze nelle diverse culture di compagni, amici, conoscenti.

-Individuare cause e conseguenze di fatti ed eventi storici.

-Individuare i bisogni e le soluzioni date dall’uomo nelle diverse epoche storiche.

-Riconoscere, attraverso immagini, racconti e documenti vari le differenze di culture e opinioni.

-Cogliere con consapevolezza rapporti di causa ed effetto, differenze ed analogie tra gli eventi del passato e del presente.

-Distinguere tra storia locale, regionale, nazionale, europea, mondiale e cogliere le connessioni e le differenze tra esse.

-Utilizzare  le relazioni stabilite per comprendere opinioni, culture diverse, problematiche della realtà contemporanea che traggono la loro origine dai fatti del passato.

-Utilizzare la lettura di vari tipi di testi e dei mezzi di comunicazione per operare confronti tra sistemi politici, economici  e sociali diversi.

-Cogliere la funzione (positiva o negativa) dei vari mezzi di comunicazione nella società odierna.

-Promuovere l’informazione critica per favorire la prevenzione di comportamenti illegali.

 

Cogliere gli aspetti che legano l‘uomo all’ambiente ed al territorio, operando confronti tra realtà geografiche diverse.

-Sapersi muovere nello spazio circostante.

-Individuare la distribuzione dei più significativi elementi fisici ed antropici sul territorio italiano.

-Analizzare le conseguenze positive e negative delle attività umane sull’ambiente e riflettere sulle modalità d’intervento dell’uomo per garantirne il rispetto e la valorizzazione.

-Analizzare un tema geografico o un territorio per individuare aspetti e problemi dell’interazione uomo-ambiente, anche nella sua evoluzione storica.

-Operare confronti tra  diversi territori sia nel vicino che nel lontano.

 

Sviluppare un atteggiamento responsabile per una cultura di pace, di rispetto degli altri e dell’ambiente.

-Accogliere tutti con rispetto ed educazione

-Rispettare gli ambienti della scuola e gli spazi esterni.

-Rispettare le varie forme di vita.

-Accogliere ed ineragire con tutti e con chi è “ diverso” con rispetto.

-Rispettare gli spazi della scuola, interni ed esterni e tutti coloro che vi si trovano.

-Assumere comportamenti rispettosi dell’ambiente e dei suoi abitanti.

-Educare alla relazione e alla convivenza civile basate sull’accettazione delle diversità.

-Confrontarsi con gli adulti in modo costruttivo

-Adottare comportamenti e stili di vita sostenibili.

 

TITOLO PROGETTO

Pdm

Tipologia Progetto

Docente referente

(e firma)

Classi coinvolte

Esperti esterni

Tempi

 

Approfondimenti disciplinari (laboratori, incontri con esperti, viaggi di istruzione, uscite didattiche, spettacoli)

1

3

Plessi scuole primarie e secondarie di Vigarano M.  e Mirabello

Soriani Nicoletta

Tutte le classi

Esperti di associazioni e cooperative: Hera, Clara, Fabbrica dell'Acqua, Coop Reno.

Guide, animatori, compagnie teatrali.

I l    Tutto l’anno

 

AVIS-AIDO

3

Istituto

(Ed. alla salute)

Brunelli Elena: referente di “Ed. alla salute” per l’Istituto.

Laudani Maria e Munari Martina: referente di “Ed. alla salute” plesso Mirabello.

Simoncini Daniela: docente che mantiene i contatti con i volontari delle associazioni.

Plesso secondaria Mirabello

Classi terze

Medici e volontari delle associazioni AVIS AIDO di Sant’Agostino

Un incontro di due ore previsto a                       Novembre con i medici esperti e                       successivo approfondimento in classe.   

 

AVIS-AIDO

3

Istituto

(Ed. alla salute)

Brunelli Elena: referente di “Ed. alla salute” per l’Istituto

Camoriano Claudia: referente di “Ed. alla salute” plesso Vigarano M.

Simoncini Daniela: docente che mantiene i contatti con i volontari delle associazioni.

Plesso secondaria Vigarano M.

Classi terze

Medici e volontari delle associazioni AVIS AIDO

Un incontro di due ore previsto a                          Novembre con i medici esperti e                       successivo approfondimento in classe. 

    Presentazione elaborati fine Aprile        2019, premiazione entro la fine                      dell’anno scolastico.                                                                                                             

 

Educazione Ambientale

3

Istituto

(Ed. alla salute)

Brunelli Elena: referente di “Ed. alla salute” per l’Istituto

Laudani Maria e Munari Martina: referenti di “Ed. alla salute” plesso Mirabello.

Plesso secondaria Mirabello

Classi prime

Esperti di  Pianeta Clara

Secondo quadrimestre                                        

 

Educazione Ambientale

3

Istituto

(Ed. alla salute)

Brunelli Elena: referente di “Ed. alla salute” per l’Istituto, Camoriano Claudia: referente di “Ed. alla salute” plesso Vigarano M.

Plesso secondaria Vigarano M.

Classi prime

Esperti di  Pianeta Clara

I e II Quadrimestre

 

Educazione alla legalità

3

Istituto

Pavani Monica Simoncini Daniela

Plessi secondaria Vigarano M. e Mirabello

Tutte le classi

Dott. Urro ( Promeco),

Angela Iantosca (giornalista),

rappresentanti di Amnesty I. e Donne e giustizia,

Meloncelli G. (educatore Piccolo Principe).

Eventuali altri esperti saranno individuati nel corso del progetto.

Tutto l’anno

 

La spesa a scuola

3

Istituto

(Ed. alla legalità)

Don Andrea Frazzoli

Tutti gli alunni scuole primarie e secondarie  Vigarano M. e Mirabello.

Volontari Caritas del territorio

Giornata della Colletta alimentare: essa sarà preceduta da un incontro preliminare.

 

Attività Alternativa all’I.R.C.

3

Istituto

Pavani Monica

Tutti gli alunni dell’I.C.che hanno scelto il percorso di attività alternativa alla religione cattolica

No

Tutto L’anno

 

Francescana...Mente

 

Istituto

Cerveglieri Cristina, don Frazzoli Andrea

1 F – 1 G – 2 F – 2 G – 3 F – 3 G della secondaria di  Mirabello

1 A – 1 B – 2 A – 2 B -  3 A – 3 B della secondaria di Vigarano

10 ore per ciascuna classe.

 

Educazione stradale

 

Istituto

Responsabili di plesso

Plessi Infanzia Vigarano e Mirabello:

- tutte le sezioni.

Plesso Primaria Vigarano:

- tutte le classi.

Plesso Primaria Mirabello:

- classi IV A e IV B

- classi V A e V B.

Plesso Secondaria Vigarano:

- classi seconde.

Plesso Secondaria di Mirabello:

- classi seconde e terze.

Vigili urbani

Secondo quadrimestre

 

Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze

3

Istituto

( Ed. alla legalità)

Caricato Silvia

Plesso Scuola secondaria Mirabello

Tutte le classi

Sindaco e assessori del Comune di Terre del Reno.

- Partecipazione a momenti significativi della vita del territorio.

-Da Ottobre 2018 a Maggio 2019.Quattro/sei incontri in orario                           curricolare ed extra curricolare.                                                                             

Dado della pace

3

Istituto

( Ed. alla legalità)

Brunello Anna

Plesso secondaria Vigarano M. classi sezione  B.

No

Le attività si svolgeranno durante l’anno scolastico nelle ore curricolari di  matematica e scienze.                                   

                       

 

MACROAREA 7 IMPRENDITORIALE

Macro-obiettivi

Scuola dell’infanzia

Scuola primaria

Scuola secondaria

Effettuare valutazioni rispetto alle informazioni, ai compiti, al proprio lavoro, al contesto; valutare alternative, prendere decisioni.

-Esprimere valutazioni rispetto ad un vissuto

-Sostenere la propria opinione con argomenti semplici, ma pertinenti .

-Giustificare le scelte con semplici spiegazioni.

-Confrontare la propria idea con quella altrui

-Conoscere i ruoli nei diversi contesti di vita, di gioco, di lavoro.

-Esprimere semplici giudizi su un messaggio, su un avvenimento …

-Assumere gli impegni affidati e portarli a termine con diligenza e responsabilità.

-Decidere tra due alternative (nel gioco, nella scelta di un libro, di un’attività) e spiegare le motivazioni.

-Spiegare vantaggi e svantaggi di una semplice scelta legata a vissuti personali.

-Convincere altri a fare una scelta e/o a condividere la propria, spiegando i vantaggi,  dissuadere spiegando i rischi.

- Organizzare i propri impegni giornalieri e settimanali individuando alcune priorità.

-Assumere e completare iniziative nella vita personale e nel lavoro, valutando aspetti positivi e negativi di scelte diverse e le possibili conseguenze.

-Discutere e argomentare in gruppo i criteri e le motivazioni delle scelte mettendo in luce fatti, rischi, opportunità e ascoltando le motivazioni altrui.

-Individuare elementi certi, possibili, probabili, ignoti nel momento di effettuare le scelte.

Assumere e portare a termine compiti e iniziative organizzando   il proprio lavoro; realizzare semplici progetti.

-Formulare proposte di lavoro, di gioco.

-Cooperare con altri nel gioco e nel lavoro.

-Ripercorrere verbalmente le fasi di un lavoro, di un compito, di una azione eseguiti.

-Organizzare dati su schemi e tabelle con l’aiuto dell’insegnante.

-Descrivere le azioni necessarie a svolgere un compito, compiere una procedura, portare a termine una consegna, ecc.

-Individuare gli strumenti a propria disposizione per portare a termine un compito e quelli mancanti.

-Collocare i propri impegni nel calendario giornaliero e settimanale.

-Progettare in gruppo l’esecuzione di un semplice manufatto, di un piccolo evento da organizzare nella vita di classe.

-Pianificare azioni nell’ambito personale e del lavoro, individuando le priorità, giustificando le scelte.

-Valutare gli esiti, reperendo anche possibili correttivi a quelli non soddisfacenti.

-Descrivere le modalità con cui si sono operate le scelte.

-Utilizzare strumenti di supporto alle decisioni.

Trovare soluzioni nuove a problemi di esperienza; adottare strategie di problem solving

-Formulare ipotesi di soluzione.

-Riconoscere semplici situazioni problematiche in contesti reali d’esperienza.

-Individuare problemi legati all’esperienza concreta e indicare alcune ipotesi di soluzione.

-Analizzare, anche in gruppo, le soluzioni ipotizzate e scegliere quella ritenuta più vantaggiosa.

-Applicare la soluzione e commentare i risultati.

-Progettare ed eseguire semplici manufatti artistici e tecnologici; organizzare eventi legati alla vita scolastica (feste, mostre, piccole uscite e visite) in gruppo e con l’aiuto degli insegnanti.

-Calcolare i costi di un progetto e individuare modalità di reperimento delle risorse.

-Individuare problemi legati alla pratica e al lavoro quotidiano e indicare ipotesi di soluzione plausibili. -Scegliere le soluzioni ritenute più vantaggiose e motivare la scelta.

-Attuare le soluzioni e valutare i risultati.

-Suggerire percorsi di correzione o miglioramento. -Generalizzare soluzioni idonee a problemi simili.

-Trovare soluzioni nuove a problemi di esperienza.

TITOLO PROGETTO

Pdm

Tipologia Progetto

Docente referente

(e firma)

Classi coinvolte

Esperti esterni

Tempi

Festa insieme

 

3

Plesso infanzia Vigarano

Giacinti Donatella

Tutti i bambini

Ancora da stabilire

Mese di Giugno

Festa insieme

3

Plesso infanzia

Mirabello

Straccini PatriziaGuide, animatori, compagnie teatrali.

Tutti i bambini

No

Fine Maggio / inizio Giugno 2019

 RICreATTIVO

3

Plessi primaria e secondaria di Vigarano e Mirabello

Gavioli Virna

Tutte le classi

Associazioni del territorio, genitori e nonni degli alunni

In occasione delle diverse festività (Natale, Carnevale, fine anno) o in altri momenti da concordare.

                   

 

MACROAREA 8 COMPETENZA IN MATERIA DI CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALI

Macro-obiettivi

Scuola dell’infanzia

Scuola primaria

Scuola secondaria

 

-Riprodurre segni grafici semplici.

-             -Sperimentare diverse tecniche pittoriche e di manipolazione.

-Riprodurre segni grafici più complessi.

-Sperimentare diverse tecniche pittoriche e di manipolazione.

-Produrre e rielaborare in modo creativo le immagini attraverso molteplici tecniche, materiali e strumenti.

-Rappresentare attraverso i colori situazioni e stati d’animo.

-Riprodurre segni grafici complessi, immagini e forme tridimensionali.

-Rappresentare in piano prospettico la profondità.

-Utilizzare vari materiali.

-Produrre e rielaborare in modo creativo le immagini attraverso molteplici tecniche, materiali e strumenti per creare elaborati artistici personali.

Produrre messaggi espressivi con l’uso di tecniche e materiali diversi

-Ascoltare e imitare suoni provenienti da diversi ambienti sonori.

-Riconoscere, discriminare e classificare le diverse fonti sonore.

-Produrre linguaggi/messaggi espressivi con l'uso di tecniche e materiali diversi.

-Riconoscere, classificare e analizzare i suoni provenienti da fonti sonore diverse.

 

-Comunicare attraverso l'uso del corpo, della voce e di vari strumenti musicali le proprie emozioni ed esperienze.

-Comunicare attraverso l'uso del corpo, della voce e di vari strumenti musicali le proprie emozioni ed esperienze.

-Conoscere gli elementi della notazione musicale convenzionale.

-Produrre linguaggi e messaggi espressivi attraverso l'uso del corpo, della voce e dell'utilizzo degli strumenti musicali per esprimere emozioni, esperienze ed idee.

Comprendere idee e significati espressi attraverso varie forme d’arte e diverse culture

   

-Riconoscere le principali correnti artistiche e distinguere gli elementi stilistici di un’opera d’arte, di un brano musicale.

-Leggere ed interpretare il messaggio in un’opera d’arte.

 

TITOLO PROGETTO

Pdm

Tipologia Progetto

Docente referente

(e firma)

Classi coinvolte

Esperti esterni

Tempi

 

Giocando teatrando: Festa di Natale e carnevale

3

Plesso Infanzia Vigarano

Patrizia Bonora

Tutti i bambini

No

Dicembre 2018 - Febbraio 2019

 

Giocando teatrando: Festa di Natale e carnevale

3

Plesso Infanzia Mirabello

Straccini Patrizia

Tutti i bambini

No

Dicembre 2018 - Febbraio 2019

 

Africapprende

3

Plesso Primaria Vigarano

Buso Raffaela

1 A – 1B – 1C – 2A- 2B - 2C

Francesco Rossi

Sette incontri di un'ora ciascuno a cadenza settimanale a partire dal 24 Ottobre.

 

Mirabellarte:

Pensare disegnando con l’acquerello

3

Plesso secondaria Mirabello

Leonardi Paola

Classi seconde

No

Il laboratorio si svolgerà in orario extrascolastico nel bimestre Febbraio-Marzo.

 

Leggere Leonardo

1

Istituto

(Continuità)

Fiorentini Roberta

Classi quinte Primaria di Vigarano Mainarda

No

Un’ora e mezza per ogni classe nel  II quadrimestre.

 

Ri-percussioni

1

Istituto

(Continuità)

Frignani Iolanda

Classi quinte Primaria di Vigarano Mainarda

No

Un’ora e mezza per ogni classe nel  II quadrimestre.

 

Scopri la musica

1

Plessi primarie e secondarie

Borghi Elisa

Classi IV   e V Scuola Primaria  Vigarano M.,

classi I e II scuola sec. Vigarano M.

classi IV e V Scuola Primaria  Mirabello

Insegnanti della Scuola di Musica “Theremin” di Vigarano Pieve

Realizzazione del progetto in data 26 Settembre su un totale di 6 ore.

 

Musicantando

1

Plesso primaria Vigarano M.

Borghi Elisa

Allievi delle classi terze

Silvia Marcolongo: cantante, esperta in psicofonia prenatale e postnatale, direttore di coro, pianista  e musicoterapista e docente della Scuola di Musica “Theremin” di Vigarano Pieve.

10 incontri nella giornata del lunedì dalle 14,30 alle 16,30 con una scansione  oraria che prevede lezioni di 40 minuti per ogni classe terza. Il progetto è iniziato lunedì 8 Ottobre 2018.

 

Alda Costa in Armonia

1

Istituto

Borghi Elisa

Allievi primaria e sec.Vigarano M., sec. Mirabello

Filarmonica Giuseppe Verdi di Cona.

Corsi extracurricolari di musica per 32 settimane, da Ottobre a Maggio.

 

Introduzione all’ascolto e alla pratica musicale

1

3

Plesso primaria Vigarano M.

Carboni Leonardo

Alunni delle classi quarte e quinte

No

Da Ottobre a Maggio 2019

 

Musica a scuola

3

Plesso

Lovo Maria Teresa

Tutti gli alunni

Esperto esterno qualificato.

Da Ottobre 2018 a Giugno 2019

                     

                     

PON

TITOLO PROGETTO

Pdm

Tipologia Progetto

Docente referente

(e firma)

Classi coinvolte

Esperti esterni

Tempi

MUSICA D’INSIEME

1

PON

Competenze di base

 

Allievi della Scuola dell’Infanzia di Mirabello

Associazione G. Verdi Filarmonica di Cona.

Da Ottobre 2018 a Maggio 2019

MUSICAgiocaNDO

1

PON

Competenze di base

 

Allievi della Scuola dell’Infanzia di Vigarano Mainarda.

Esperto di Musica della Scuola di Musica “Theremin” di Vigarano Pieve.

Da Ottobre 2018 a Giugno 2019

MUSICAvibraANDO

1

PON

Competenze di base

 

Allievi della Scuola dell’Infanzia di Vigarano Mainarda.

Musicoterapista della Scuola di Musica di Vigarano Pieve.

Da Ottobre 2018 a Maggio 2019

 

 

Area riservata

Accesso consentito solo al personale DOCENTE e ATA

Gallery

Archivio d'istituto

Il sito www.icvigarano.gov.it utilizza i cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.